La lavatrice rientra da anni nella lista degli elettrodomestici immancabili in ogni casa, motivo per cui la scelta del modello di lavatrice più adatto deve essere ben oculata e ponderata, considerato anche che oggigiorno essa è un elettrodomestico ad altissimo contenuto tecnologico.
Abbiamo volutamente usato il termine “lavatrice più adatta” e non “lavatrice migliore” perché non esiste una lavatrice migliore in assoluto, esistono invece vari modelli con diverse caratteristiche e quindi è più opportuno scegliere il modello di lavatrice più adeguato per la propria famiglia e orientarsi di conseguenza verso l'acquisto migliore.

Caratteristiche tecniche della lavatrice

Scegliere la lavatrice in base all’estetica della lavatrice è una delle cose più sbagliate che si possa fare. Quando andiamo a scegliere il modello di lavatrice ci dovremmo soffermare sulle caratteristiche tecniche, esternamente sembrano tutte uguali ma quello che ci deve interessare sono le caratteristiche come:

  • Capacità di carico
  • Velocità di centrifuga
  • Consumo energetico
  • Possibilità di partenza ritardata
  • Disponibilità programmi
  • Sistemi di sicurezza.

Altrettanto spesso ci si fa condizionare quasi esclusivamente dalla marca della lavatrice: quello della “marca migliore” è un concetto ormai del tutto superato. Ogni produttore fabbrica e vende diversi modelli un po’ per tutte le tasche ed esigenze, l’aspetto più importante di cui dobbiamo preoccuparci è verificare che esista un centro assistenza nella propria zona di residenza e che esso sia in grado di rispondere nei tempi più brevi possibili, ad esempio mandandoci un tecnico a casa.

Capacità di carico

Per la scelta della capacità di carico si deve fare riferimento a quante persone è composta la nostra famiglia e a quante lavatrici si fanno in media in una settimana e regolarsi di conseguenza.
C’è da dire però che il consumo delle lavatrici di ultima generazione è minimo e che spesso hanno la regolazione automatica dei consumi. Quindi se abbiamo un modello da 9 kg e la carichiamo solo con 2 kg di panni, il consumo è per 2 kg. Oltretutto posso inserire nel cestello biancheria di grossa pezzatura, come ad esempio i piumoni, che altrimenti sarei costretto a portare in lavanderia. Quindi non sottovalutate questo aspetto quando andrete a scegliere la lavatrice.

Velocità della centrifuga

Se siete di fronte a due modelli identici ma che hanno velocità di centrifuga differenti, tenete presente che una centrifuga troppo potente, tende a stropicciare i panni e rende più difficile stirarli. Il consiglio è di non scendere sotto ad una capacità di centrifuga di 800 giri e comunque scegliete un modello che abbia la possibilità di regolarla e non solo di escluderla. L’ideale sarebbe 1000 – 1200 giri al massimo, anche se ne esistono di più potenti, comunque se dovete risparmiare ne bastano 1000.

Consumo energetico

Sul mercato ormai non si trova quasi più nulla al di sotto della classe energetica A, quindi la scelta è pressoché obbligata. Vi basti sapere che ad ogni “+” che trovate vicino alla lettera A, corrisponde un minor consumo, ma fate attenzione alla differenza di prezzo, potrebbero volerci anni prima di ammortizzare la spesa. In questo caso scegliete la lavatrice con il maggior rapporto qualità/prezzo.
Queste sono le classi di consumo energetico di riferimento:
consumo energetico
In assoluto, la classe migliore per le lavatrici al momento è la A+++ in lavaggio e la A di centrifuga.

Possibilità di partenza ritardata

La partenza ritardata ormai è una funzione così importante nel risparmio che pressoché tutti i nuovi modelli di lavatrice permettono di programmare la partenza del lavaggio da 1 a 24 ore dopo, consentendo di sfruttare, a seconda del contratto, le ore più economiche per il lavaggio.

Disponibilità di programmi

Al momento dell’acquisto è consigliabile controllare i programmi della lavatrice che permettono di risparmiare. I programmi che fanno più risparmiare sono quelli brevi, quelli a basse temperature e quelli Eco delle lavatrici più avanzate.

  • I programmi brevi (dai 14 ai 44 minuti) potrebbero essere indicati nel manuale o dal venditore come non idonei al lavaggio dei capi, ma sono perfetti per tutto quel bucato misto non eccessivamente sporco che non necessita di cure particolari.
  • Lavare a basse temperature (dai 15 ai 20° circa) permette di risparmiare. Sono molti i modelli che propongono ottimi risultati di lavaggio con temperature molto basse grazie a funzioni particolari come vapore o bollicine.
  • I Programmi Eco permettono di impostare il programma meno dispendioso in termini di energia a seconda del bucato. La lavatrice, grazie ai sensori interni, pesa il bucato calibrando il lavaggio in base alla quantità di bucato, allo sporco e alla qualità dei tessuti. I modelli di lavatrici che possiedono questa funzione sono più costosi, ma permettono un buon risparmio.

Sistemi di sicurezza

Le lavatrici sono provviste generalmente di misure di sicurezza anti-trabocco e anti-perdite d'acqua: si tratta di sistemi di scarico automatico e di blocco dell'acqua in caso di malfunzionamento. Inoltre, è presente anche il sistema anti-schiuma che previene i guasti della lavatrice, impedendo l'accumulo di schiuma.

Altre domande da porsi prima di scegliere la lavatrice

Quale lavatrice scegliere se in media in una settimana si fanno pochi lavaggi?
Una persona single o una coppia senza figli in media ne fa 1, massimo 2 alla settimana. Chi ha questi ritmi può permettersi di acquistare un modello di lavatrice più economico e quindi risparmiare un po’. Attenzione però perché questi modelli in generale sono più rumorosi rispetto ai modelli più costosi soprattutto quando viene azionata la centrifuga: ciò rappresenta un problema se la lavatrice è collocata vicino alle camere da letto vostre o altrui, come nel caso di un appartamento in un condominio.

La vostra è una famiglia numerosa e la lavatrice lava tutti i giorni o anche di più?
Se siete una famiglia numerosa ed effettuate lavaggi tutti i giorni, in questo caso il consiglio è comprare una lavatrice con capacità di carico elevate e appartenente ad una buona classe energetica. Orientatevi magari su un modello di lavatrice con motore inverter, molto più silenzioso e affidabile dei comuni motori elettrici. Questi ultimi, infatti, montano una coppia di spazzole che si consumano nel giro di circa 2000 lavaggi; quelli con motori inverter, in alcuni casi, vengono commercializzati dal costruttore con garanzia fino a 10 anni.

Meglio una lavatrice a carica frontale o a carica dall’alto?
Le lavatrici a carica dall’alto sono altamente consigliabili soprattutto a chi ha problemi di spazio o a chi ha spesso problemi alla schiena, con questo modello di lavatrice non si è costretti a chinarsi per caricare e scaricare i panni. Di contro l’apertura del cestello per il carico dei panni è piccola e in alcuni casi se la si riempie troppo, lo sportellino rischia di aprirsi durante il lavaggio e bloccare il cestello. La guarnizione di tutte le lavatrici moderne tende a sporcarsi di muffa (problema che affligge specialmente le lavatrici di ultima generazione in classe A o classe A+) e in quelle a carica dall’alto si è costretti a sostituirle, mentre in quelle a carica frontale si possono pulire.

Semplice lavatrice o lavasciuga?
Si consiglia di acquistare una lavasciuga se non si ha spazio sufficiente per far asciugare i panni all’aria aperta.
Inoltre si ricorda che la capacità di asciugatura delle lavasciuga è inferiore rispetto alla capacità di lavaggio e quindi vi potrebbe capitare di togliere una parte del carico per poter fare l’asciugatura, altrimenti alcuni capi rimarranno bagnati.

Consigli finali

Come abbiamo visto in questa guida alla scelta della lavatrice bisogna tener conto di tante cose e raggiungere un compromesso tra i seguenti fattori:

  • Scegliere la lavatrice in base alle caratteristiche tecniche come consumo, capacità di carico e rumorosità;
  • Scegliere la lavatrice in base a quanti lavaggi mediamente faremo;
  • Scegliere la lavatrice tenendo conto dello spazio a disposizione;
  • Scegliere la lavatrice tenendo conto anche del rapporto qualità/prezzo.

ClickforShop dispone di un vastissimo catalogo di lavatrici e lavasciuga delle migliori marche con carica dall’alto o frontale (con larghezza  33, 40 e 45cm) e di lavatrici da incasso e lavasciuga da incasso con tantissimi modelli in offerta a prezzi speciali.